Intercultura

SOLIDARIETÀ INTERNAZIONALE E INTERCULTURA

AL LICEO MARCONI DI PESCARA

 

Cuore Caritas e CVM presentano, in collaborazione con il liceo Marconi,

il progetto “Un sorriso per il futuro” finanziato dal Comune di Pescara

 

Venerdì 26 ottobre 2012 dalle ore 11.00 alle ore 13.00, presso il liceo statale “G. Marconi” di Pescara, si terrà un seminario di presentazione del progetto “Un sorriso per il futuro” sull’empowerment femminile in Tanzania ed educazione allo sviluppo in Italia, finanziato dall’Istituzione Comunale per la Cooperazione Internazionale del Comune di Pescara. Interverranno GIANNI MELILLA, presidente dell’Istituzione Comunale per la Cooperazione Internazionale, UMBERTO PASTORE, presidente dell’Associazione Cuore Caritas, GIOVANNA CIPOLLARI, presidente di CVM ed esperta d’intercultura e due giovani volontarie appena rientrate dalla Tanzania. Introdurranno il seminario ANGELO LUCIO ROSSI, preside del Liceo “G. Marconi” e RITA DI MARCO referente commissione intercultura del liceo. Il progetto, promosso dall’Associazione Cuore Caritas in collaborazione con CVMComunità Volontari per il Mondo e Bagea  (Bagamoyo Girls Education Association), si è svolto nel distretto di Bagamoyo, uno dei sei distretti della regione costiera di Pwani, a nord di Dar es Salam, la capitale commerciale della Tanzania, e ha attivato percorsi di empowerment femminile integrati da percorsi di educazione allo sviluppo in Italia.  Con l’obiettivo di promuovere la parità di genere e una maggiore autonomia delle donne, il progetto prevedeva il sostegno economico per la formazione professionale di dieci ragazze e supporto economico per l’istruzione avanzata di Terzo livello per ulteriori cinque ragazze. Nel programma, anche un percorso formativo specifico. Ventiquattro ragazze sono state selezionate come esperte su tematiche di contabilità, business e come educatrici su prevenzione e conseguenze del virus dell’HIV/AIDS, diritti delle donne e dei bambini, salute riproduttiva, malattie sessualmente trasmissibili, correzione di comportamenti ritenuti a rischio. Fondamentale il ruolo dell’associazione tanzaniana BAGEA, nata dalla volontà di alcune ragazze del distretto di Bagamoyo di promuovere l’educazione delle giovani donne e l’empowerment femminile in generale. Tutti i membri di BAGEA sono donne provenienti dai differenti villaggi del distretto di Bagamoyo: 160 ragazze tra i 15 e i 28 anni.  Fondato nel 1978, il CVM promuove da più di 30 anni progetti di sviluppo nei paesi del sud del mondo e, in Italia, iniziative di sensibilizzazione dell’opinione pubblica sui problemi legati allo squilibrio fra Paesi.

Informazioni: cvmabruzzo@yahoo.com  – tel\fax 0871349406

 

www.cvm.an.it

www.cuorecaritas.blogspot.it

www.liceomarconipescara.gov.it


Leave A Response