ADESIONE alla MANIFESTAZIONE DI PROTESTA CIVILE

Settembre 11, 2015 Commenti disabilitati su ADESIONE alla MANIFESTAZIONE DI PROTESTA CIVILE
ADESIONE alla MANIFESTAZIONE DI PROTESTA CIVILE

L’Associazione  Deposito dei segni

chiede alla comunità scolastica l’ADESIONE all’INIZIATIVA:

MANIFESTAZIONE DI PROTESTA CIVILE

Scendiamo in piazza, tanti, silenti, compatti per dare vita ad una grande manifestazione di protesta civile contro l’attuale gestione delle politiche sui migranti. Si richiede l’adesione all’iniziativa organizzando in uno dei primi giorni di scuola, una giornata di riflessione (proiezione film, dibattito, documentazione … ) sul tema delle migrazioni all’epoca della globalizzazione dei mercati e di preparazione d’una manifestazione cittadina.

Siamo ancora capaci di difendere i valori enunciati nella Carta Universale dei Diritti Umani ? L’Articolo 3 (Dichiarazione Universale dei Diritti Umani) afferma che ogni individuo ha diritto alla vita, alla libertà ed alla sicurezza della propria persona.

Abbrutiti dai media e ingolfati su con petizioni e proclami restiamo inermi di fronte al dolore dei profughi. È ora di dire basta! È ora di denunciare le politiche fasciste dei governi aderenti alla U. E. !

È ora di chiedere una politica di ACCOGLIENZA AI PROFUGHI, AI RIFUGIATI, A TUTTI GLI ESSERI UMANI CHE SCAPPANO DALLA DISUMANITÀ DEI LORO TERRITORI!

Tutti coloro che scappano dalle guerre, dalla fame, dalle violenze, dalle torture, dallo sfruttamento, sia dall’Africa che dal Medioriente, sono ESSERI UMANI che hanno il diritto di essere accolti da tutti i governi che hanno firmato la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani e non di passare tra recinti di filo spinato, scavalcare muri di contenimento, attraversare tunnel, viaggiare clandestini nelle cisterne dei camion asfissiando senza aria, nelle barche, gommoni affogando nel mare, e raggiungere le coste morti o con grave rischio della vita. E i vivi, una volta raggiunte le coste europee essere rinchiusi nei centri di accoglienza e ammassati come pacchi marcire in attesa di un permesso, senza nessun conforto per le tragedie, le torture, le violenze personali e collettive subite nei viaggi della speranza per raggiungere le coste del Mediterraneo sognando una nuova vita.

Tutti questi esseri umani hanno il diritto di essere accolti e di ottenere lo status di RIFUGIATO.

Siamo pronti a produrre coscienza civile? La comunità scolastica è in grado di organizzare una resistenza pacifica ed attiva alle derive disumane che si susseguono ?

Per comunicazioni: Ufficio stampa Liceo statale di Pescara [liceomarconi-pe-us@libero.it]

Bimbo

Jörg Christoph Grünert, artista di Pescara

Mare Nostrum Video

Related Posts

Comments are closed.