I test INVALSI sono scientificamente solidi ? I limiti del modello di Rasch

marzo 23, 2017 Commenti disabilitati su I test INVALSI sono scientificamente solidi ? I limiti del modello di Rasch
I test INVALSI sono scientificamente solidi ? I limiti del modello di Rasch

I test INVALSI poggiano su una solida base scientifica? In questo articolo, Enrico Rogora descrive e spiega i limiti del modello di Rasch, il quale, scientificamene parlando, costituisce la pietra angolare dei test INVALSI. Meno di un anno fa, un analogo problema di solidità scientifica, riferito però ai test OCSE-PISA,  era stato ripreso anche dalla BBC che aveva dato spazio ai giudizi fortemente critici di David Spiegelhalter, il quale, oltre ad essere professore a Cambridge, è uno dei più rinomati statistici a livello mondiale. Lo scorso maggio è stata indirizzata all’OCSE una richiesta di moratoria sottoscritta da un’ottantina di accademici che denunciavano gli effetti distorsivi dei test PISA nei confronti delle politiche nazionali sull’istruzione In risposta a questa lettera aperta, un altro gruppo di studiosi ha scritto una lettera di sostegno all’OCSE in cui viene ripresa una metafora già usata anche per i test INVALSI: i test standardizzati sarebbero come un termometro a cui non è saggio rinunciare. Tuttavia, alla luce della letteratura scientifica internazionale ed anche del presente articolo, ci sono ragioni per nutrire dubbi sul corretto funzionamento del “termometro di Rasch”. Ed anche sulla facilità di aggiustarlo.

BrokenThermoneterINVALSI

Related Posts

Comments are closed.