Potente attacco informatico al SERVER del Gruppo SPAGGIARI: Che fare ?

Maggio 21, 2017 Commenti disabilitati su Potente attacco informatico al SERVER del Gruppo SPAGGIARI: Che fare ?
Potente attacco informatico al SERVER del Gruppo SPAGGIARI: Che fare ?

Come è ormai noto e come è stato interpretato nella sua natura da alcuni, nell’immediatezza, abbiamo assistito ad uno dei più grandi attacchi alla rete della storia recente di InterNET (ricordando che l’Italia sì è collegata per la prima volta ad InterNET il 30 Aprile 1986, l’entità dell’attacco è stato calcolato che abbia avuto picchi dioltre 300 gigabit al secondo); nel frattempo, a scuola è stato diffuso – nello spazio “Bacheca” del Registro elettronico – un merssaggio di questo tipo:

«Da: Carmine Scandale
Inviato: mercoledì 3 maggio 2017 08:58
A: Carmine Scandale
Oggetto: IMPORTANTE IMPORTANTE IMPORTANTE: potente attacco informatico SERVERdel Gruppo
Priorità: Alta
A TUTTA LA RETE COMMERCIALE PER PRESA VISIONE E MASSIMA CONDIVISIONE
Buondì stiamo subendo un forte attacco informatico sui ns server.
Avvisate i clienti e tranquillizzateli fin quanto possibile: stiamo facendo di tutto per ripristinare.
NON È UN PROBLEMA DI INFRASTRUTTURE
Ci stanno attaccando e non è un caso che lo facciano al mattino alle ore 8.
Alle 7.30 tutto funzionava perfettamente
Vi tengo aggiornati
Carmine Scandale
Direttore Vendite, Agenti & Key Account
mob2
0521 949011
mai2
scandale@spaggiari.eu
sky2
scandale.spaggiari.eu»

Non è importante in questa sede disquisire sull’autenticirà del messaggio diffuso, tantomeno considerare l’accaduto come un episodio d’una guerra mondiale virtuale, da un lato,  e/o, più ottimisticamente, paragonarlo a un’autostrada intasata, bensì è inevitabile porsi il problema di eventuali danni che ha causato e potrebbe ancora causare per gli utenti (comunità scolastica: Docenti, Amministrazione, studenti e genitori, in particolare) sui servizi InterNET di base della piattaforma ClasseViva.

Questo Ufficio ritiene necessario attivare una task-force paritetica (Spaggiari-Liceo) – per il Liceo potrebbere farne parte il Dirigente scolastico, l’Animatore digitale, il Team per l’innovazione, il personale tecnico-informatico  –  il cui obiettivo potrà essere quello di aiutare il provider a filtrare spam e contenuti indesiderati, inserendosi nella riprogettazione (pare che il malware in questione, a differenza degli attacchi di ransomware abituali, si diffonda attraverso le condivisioni aperte incautamente verso InterNET …) degli spazi di comunicazione interna del Registro elettronico, nella gestione degli stessi e delle correlate funzionalità operative.

Per ora, si consiglia leggere le istruzioni ufficiali su come difendersi da Wannacry fornite rispettivamente dalla Polizia di Stato italiana e dal GovCERT svizzero.

Il Collaboratore di Presidenza, Responsabile Area Comunicazione pubbluca ed istituzionale – Ufficio stampa

LICEO STATALE G. MARCONI di PESCARA

Related Posts

Comments are closed.