Ottobre 2017 – Maggio 2018: Progetto YOUNG – Una biblioteca creata e gestita dagli studenti

ottobre 3, 2017 Commenti disabilitati su Ottobre 2017 – Maggio 2018: Progetto YOUNG – Una biblioteca creata e gestita dagli studenti
Ottobre 2017 – Maggio 2018: Progetto YOUNG – Una biblioteca creata e gestita dagli studenti

FORMART

ASSOCIAZIONE SOCIO-CULTURALE

e

LICEO STATALE G. MARCONI di PESCARA

presentano il Progetto

☺☻YOUNG ☻☺

DI UNA BIBLIOTECA CREATA E GESTITA AUTONOMAMENTE DAGLI STUDENTI

L’ASSOCIAZIONE FORM-ART DONA I LIBRI NELL’AMBITO DEL SUO PROGETTO “ IL LIBRO RITROVATO”

Appassionare i giovani alla lettura

PREMESSA

Diceva Umberto Eco: “Chi non legge a 70 anni avrà vissuto una sola vita:la propria. Chi legge avrà vissuto 5000 anni: c’era quando Caino uccise Abele; quando Renzo sposò Lucia; quando Leopardi ammirava l’infinito….. perchè la lettura è un’immortalità all’indietro”

Purtroppo da sempre nelle scuole il posto della lettura non è mai quello del piacere scelto, spesso è obbligatorio, sempre didatticamente funzionale.

Noi tutti sappiamo però che gli autori che siamo stati costretti a leggere per ragioni didattiche li abbiamo poi evitati per tutta la vita.

La scuola resta comunque il luogo ideale per rompere il muro di gelo tra i ragazzi e i libri, pertanto, noi abbiamo pensato che un modo per rendere ciò possibile sarebbe quello di affidare proprio ai ragazzi la creazione e la gestione di una loro piccola biblioteca all’interno della scuola, con libri suggeriti e scelti da loro .

PROPONENTE

L’associazione socio-ulturale FORM-ART

REFERENTE

Prof.ssa Marcella Di Giovanni Pompilii

CONTENUTO

● Realizzazione all’interno della struttura scolastica di una “ Biblioteca-Giovani” organizzata ed autogestita dagli studenti in piena autonomia

● Il progetto consiste nel sovvertire completamente l’austerità ed il rigore della biblioteca istituzionalizzata e permettere ai giovani di rendere invece quella creata e gestita da loro un luogo amichevole, simile ad una libreria, dove poter curiosare tra i titoli, sfogliare, scegliere un libro in piena autonomia.

DESTINATARI

Tutti gli studenti della scuola in cui si intende promuovere il progetto

FINALITA’

● Riavvicinare i giovani al piacere della lettura; far loro riscoprire quale incomparabile stimolo intellettuale sia; potenziare il loro spirito critico, quindi, la capacità di saper cogliere i profondi legami del divenire umano.

● Fare in modo che questa prima esperienza diventi per loro un’offerta formativa stabile e per l’Istituto Scolastico che la promuove una nota qualificante

● Fare in modo che le competenze acquisite dagli studenti durante questa esperienza siano utili per un servizio di volontariato collaborativo nella Biblioteca Istituzionale della scuola di appartenenza

FASI

I fase, ottobre/novembre: attività prevista informazione- formazione

II fase, dicembre/gennaio: “ “ organizzazione esecutiva

III fase, febbraio/maggio: “ “ servizio attivo di Biblioteca

DURATA

Intero anno scolastico

LUOGO

Sede dell’Istituto Scolastico interessato dal progetto

MODALITA’

● L’iniziativa sarà adeguatamente pubblicizzata all’interno della scuola con locandine e avvisi; personale dell’Associazione per alcuni giorni, durante la ricreazione, sarà presente presso la Biblioteca scolastica per fornire agli studenti interessati informazioni e delucidazioni in merito all’attività proposta

●Una volta raccolte le adesioni degli studenti che intendono partecipare in modo attivo alla realizzazione del progetto e quelle dei docenti disponibili a supportarli

● Verrà costituito un Comitato Organizzativo (C.O.S.)di studenti volontari, che avrà il compito: di coordinare tutti gli studenti che aderiranno all’iniziativa; di suddividere il lavoro, assegnando i compiti a piccoli gruppi; di istruire e monitorare le varie fasi di organizzazione e realizzazione della Biblioteca-Giovani

● Referenti di Progetto saranno i rappresentanti degli studenti al Consiglio d’Istituto, ad essi verrà riportata qualsiasi richiesta del Comitato Organizzativo e ad essi spetterà il compito di interloquire con la Dirigenza Scolastica.

●Prima di dare l’avvio all’iniziativa, di pomeriggio, nei giorni di apertura della scuola interessata dal progetto, per gli studenti partecipanti personale qualificato dell’Associazione terrà incontri formativi sui principi base di Biblioteconomia; di addestramento all’uso del lettore ottico del codice a barre e all’utilizzo del programma BiblioMX

● Per conferire attrattiva all’iniziativa, alla Direzione Scolastica sarà chiesto di stabilire dei crediti formativi da assegnare a chi avrà frequentato il corso e partecipato attivamente all’iniziativa

●Il Comitato Organizzativo effettuerà alcuni incontri preliminari per valutare le cose da fare e stabilire le modalità di attuazione.

●Per ciascuna fase attuativa sarà scelto uno studente referente, che coordinerà il piccolo gruppo di riferimento, con un obiettivo da conseguire e un tempo ben preciso da rispettare

●A cadenza fissa i Referenti di gruppo terranno degli incontri per verificare i risultati e trovare soluzioni ad eventuali ostacoli incontrati

● L’iniziativa verrà illustrata in ciascuna classe e a disposizione degli alunni verrà messa una scheda, opportunamente predisposta, sulla quale essi potranno annotare autore e titolo del libro che vorrebbero trovare nella loro biblioteca.

● Ritirati i fogli, il Comitato compilerà un elenco dei vari titoli ed autori suggeriti dagli studenti e l’ass. Form-Art, nei limiti della propria disponibilità, fornirà gratuitamente alla Biblioteca dei Giovani il maggior numero possibile dei libri richiesti.

● Al di fuori dell’orario scolastico, potranno essere predisposte, a piccoli gruppi, visite guidate degli studenti partecipanti al progetto presso il deposito dei libri dell’Associazione in modo da avere una panoramica dell’intero patrimonio a disposizione. Saranno accettate anche le visite di gruppi di studenti, riguardanti ricerche di testi attinenti a progetti didattici in atto nella propria classe, guidate dal docente referente della materia

● Saranno presi accordi con il Dirigente per l’assegnazione all’interno dell’edificio scolastico di un piccolo spazio dove collocare un armadio, possibilmente con le ante di vetro, in cui, dopo essere stati inventariati, divisi per genere ed etichettati, vadano sistemati i libri scelti

● Sempre con la necessaria autorizzazione del Dirigente, saranno predisposti i turni degli studenti volontari. I turni avranno la durata di una diecina di minuti e saranno effettuati prima dell’inizio delle lezioni , nella pausa della ricreazione e una diecina di minuti prima della fine delle lezioni

●Per velocizzare le operazioni sarà effettuata infatti la sola operazione di prestito, i cui dati dai ragazzi di turno, opportunamente addestrati, saranno riportati su un apposito programma informatizzato

● Per la restituzione invece sarà allestito un apposito contenitore in cui sarà sufficiente imbucare il libro da restituire

● Le annotazioni delle restituzioni ed il ricollocamento dei libri nello scaffale saranno effettuati dagli studenti incaricati, sempre fuori dall’orario delle lezioni

● sarà creato un blog in cui i giovani lettori saranno invitati ad esprimere un

commento sul libro letto, assegnandogli come voto da 1 a 5 stelle;

questo costituirà la base per una classifica dei libri più letti ed apprezzati dai

ragazzi, nonché un costruttivo forum di confronto in cui i ragazzi possono consolidare ed affinare la propria capacità critica.

●Durante l’anno, magari in partneriato con una delle librerie più rappresentative della città, può essere promosso un incontro degli alunni con i due autori da loro più apprezzati, o, in alternativa, un seminario con un critico letterario che promuova con loro un dibattito interattivo sulle opere lette

● Una volta al mese Il Comitato Organizzativo si riunirà per valutare i risultati ottenuti e gli obiettivi raggiunti; confermare o modificare le modalità in atto

● saranno strutturate statistiche parziali, che alla fine dell’anno saranno fatte confluire in un documento illustrativo ed informativo dell’esperienza da consegnare al Dirigente scolastico e da pubblicizzare

●ai docenti tutti questa esperienza può offrire l’opportunità : di avviare i propri alunni allo studio approfondito di un autore, di un’opera; di allenarli in maniera indiretta e piacevole alla collazione, all’analisi critica, alla riflessione, all’elaborazione di una recensione, un saggio, una tesina, un commento …

CERIMONIA ANNUALE

CONCLUSIVA

●Per dare giusto risalto all’esperienza, alla fine di ogni anno scolastico presso la scuola si può organizzare una “ Festa del Libro” : i libri che i ragazzi hanno letto liberamente potranno essere presentati da loro stessi ai compagni in forme insolite e divertenti: attraverso la musica, piccole sceneggiature, presentazioni in lingua straniera ecc.

● I due ragazzi più votati dai compagni, come premio, potrebbero essere mandati

gratuitamente al Salone del Libro e magari fare un piccolo reportage fotografico o filmico dell’esperienza.

●Il libro più apprezzato, potrebbe addirittura ispirare la meta della gita scolastica.

●certamente, in corso d’opera, ai ragazzi non mancherà l’inventiva per rendere accattivante questa riscoperta del libro e del gusto della lettura.

RISORSE:

umane

2/3 docenti volontari, che possano affiancare e supportare i ragazzi

10/12 studenti, volontari

materiali e strumentali

●accesso all’uso di una stampante scolastica

● strumenti informatici personali dei ragazzi

●un armadio, un piccolo tavolo/un banco, una sedia, un contenitore per la restituzione dei libri

● materiale di cancelleria e di facile consumo; un timbro e delle etichette

Economiche

solamente

per

Iniziative facoltative a

conclusione

dell’iniziativa

Qualora si decida di attuare qualcuna delle seguenti iniziative conclusive, puramente indicative da parte dell’Associazione

● organizzare la “Festa del Libro” a fine anno scolastico

● inviare gratuitamente al Salone del libro a Torino i due studenti più votati

● acquistare per la piccola biblioteca qualche libro di recentissima

pubblicazione

●produrre locandine e altro materiale pubblicitario dell’iniziativa

Le risorse finanziarie per dette finalità, indicativamente,

potrebbero essere accantonate durante tutto l’anno scolastico:

●attraverso donazioni settimanali volontarie di cent. 0,50 da parte degli

studenti: ad ogni rappresentante di classe può essere affidato il compito di

raccogliere settimanalmente i soldi, annotare l’importo su un’apposita distinta

della classe e versarli in custodia ad un docente tesoriere del comitato

●attraverso modeste sponsorizzazioni da parte dei negozi della zona in cui è

ubicata la scuola

●attraverso un piccolo contributo economico richiesto all’Assessorato alla Cultura; tanto più che in seno allo stesso è nata la “Rete Permanente della Promozione del Libro”, di cui l’associazione Form-Art fa parte, che ha in programma Corsi di formazione per docenti nelle scuole e l’adesione al progetto “ Read On”

● L’Istituto Scolastico in convenzione con alcune librerie della città potrebbe ottenere sconti per eventuali acquisti di libri, decisi dal C.O.S.

VERIFICHE

●Saranno effettuate verifiche intermedie per valutare i processi attuati, ridefinire o convalidare metodologie e strategie, valutare e superare difficoltà e ostacoli

●Per tutta la durata dell’anno scolastico vengono raccolti dati, redatte statistiche parziali sul numero di lettori, sulle scelte per fasce di età sul genere di lettura femminile e maschile; realizzate graduatorie dei libri più letti.

● A fine anno scolastico, tutti i dati raccolti verranno organizzati in una scheda relazionale che sarà consegnata in copia al Dirigente e all’Assessore alla Cultura

Il Presidente dell’associazione Form-Art

Related Posts

Comments are closed.