Il miglior augurio per il 2018: “Impegno” duraturo di tutti

dicembre 29, 2017 Commenti disabilitati su Il miglior augurio per il 2018: “Impegno” duraturo di tutti
Il miglior augurio per il 2018: “Impegno” duraturo di tutti

Filosofia di vita, insegnamento, scrittura, drammaturgia, attività politica, professionale, sportiva, assistenziale, di cure interpersonali e familiari … sono solo alcuni dei campi nei quali si può esercitare il pensiero e il  talento di ciascuno, acquistando stima e rispetto e riuscendo a diventare un esempio positivo per tutta le “comunità” di riferimento.

Ecco, a noi pare che il carattere storico delle attività che si svolgono esiga l’impegno come condizione dell’umanizzazione.

Gettato in un mondo pieno di contraddizioni, ognuno di noi prova spesso il bisogno di ritirarsi dal gioco e di mettersi da parte, se non “al di sopra” degli avvenimenti, come spettatore distaccato. Il motivo di una simile fuga dal mondo non è banale egoismo, ma piuttosto il desiderio di poter costituire almeno una vita piena di senso nella sua sfera individuale, privata, ripiegata su se stessa. Così, almeno, crediamo di poter dominare il destino e di realizzare le nostre autentiche intenzioni. Ben presto, però, ci accorgiamo che una tale attitudine non corrisponde alla nostra vera situazione. Al contrario, la nostra esistenza umana è talmente implicata in un destino collettivo, che la nostra propria vita non può assumere il suo senso se non partecipando alla storia delle collettività alle quali apparteniamo. Nella misura in cui viviamo con piena coscienza questa partecipazione, realizziamo la presenza storica, la storicità connessa alla umanizzazione dell’uomo. Questo sembra essere il migliore augurio per il futuro: diventare – secondo le proprie possibilità – cittadini impegnati socialmente, senza dare priorità al conto in banca.

L’Ufficio stampa

Related Posts

Comments are closed.